Via della Repubblica ,3 62017 Porto Recanati
071.9799237
info@pinetacamping.it
Vacanze in campeggio: cosa portare?
giochi calcetto servizi campeggio porto recanati marche
Vacanze in campeggio: cosa portare?

Vacanze in campeggio: cosa portare?

Chi sceglie di trascorrere le proprie vacanze estive in campeggio solitamente è una persona disposta ad abbandonare le comodità di tutti i giorni, con uno spiccato spirito di adattamento, decisa a vivere un’esperienza caratterizzata dall’essenzialità e dalla prossimità.

Tuttavia anche i più avventurosi hanno bisogno di organizzare la propria partenza facendo una lista delle cose da portare. Quella che proponiamo è una serie di consigli utili a tutti, pensati per rispondere alle principali esigenze del campeggiatore affinché possa vivere più serenamente possibile i giorni a disposizione fuori casa.

Il primo aspetto da considerare riguarda il riposo. Se il nostro obiettivo è quello di trascorrere un periodo di pieno relax, non possiamo trascurare il benessere del sonno e, lontani dal comodo letto di casa, dobbiamo individuare – in base alle nostri abitudini e possibilità fisiche – le soluzioni migliori per non passare le nostre notti in bianco. Per quanto riguarda la scelta del sacco a pelo, nella stagione estiva è bene scegliere un sacco a pelo non troppo pesante, magari un modello “a coperta” piuttosto che uno “a copertura totale”. Il materassino invece è disponibile nei negozi in due tipologie: materassini di espano (di poliuretano espanso), leggeri e piuttosto robusti; oppure materassini gonfiabili, più economici ma meno pratici. La scelta in questo caso si lega non solo al bisogno di comfort ma anche alla necessità di portare con sé, qualora si opti per la soluzione gonfiabile, tutto il necessario per gonfiarlo (pompa elettrica o a pedale). Vi consigliamo inoltre dei cuscini gonfiabili a bocca per sorreggere la testa.

Una volta provveduto all’essenziale per la notte, la seconda questione altrettanto importante riguarda la cucina. Se avete in mente di portate dietro il fornello da campo, dovete fare attenzione ad alcune raccomandazioni: mettete un piccolo paravento intorno alla fiamma per evitare che il vento possa causare danni molto gravi e procuratevi pentole di acciaio (non di alluminio) per cucinare. Portate con voi una buona quantità di cibo precotto e scatolette varie, utili in situazioni di disagio, che possono sempre capitare quando si è all’aria aperta. Per l’acqua, invece, potrebbe essere molto utile una borraccia, da riempire periodicamente. Ricordatevi inoltre le posate e delle bacinelle dove riporle, per poi lavarle.

Dopo alcuni giorni sarà indispensabile lavare i propri indumenti e per far questo è consigliabile l’acquisto di un sapone liquido e di una corda su cui stendere i propri abiti lavati.

In campeggio mantenere una buona igiene personale è possibile se si è attrezzati. Il bagno del campeggio è generalmente affollato, quindi è necessario portare con sé oggetti piccoli, maneggevoli e cercare di andare in orari non troppo frequentati. Premunitevi di tutti i normali oggetti da bagno che utilizzate normalmente in versione “mini” da 50ml / 100ml: bagnoschiuma, shampoo, deodoranti, saponi, tagliaunghie, materiale per fare la barba, creme idratanti, e quant’altro! Anche una buona dose di carta igienica può salvarci da situazioni imbarazzanti. Asciugamani piccoli e ciabatte da spiaggia sono infine accessori indispensabili da portare con sé.

Soprattutto d’estate e se si hanno con sé dei bambini piccoli, una buona crema solare è d’obbligo: in campeggio si passano diverse ore all’aperto ed è necessario cospargersi bene per evitare fastidiose scottature. Anche un buon kit di medicinali vari va sempre tenuto in borsa, nonché può essere utile l’acquisto di spray repellenti contro zanzare ed
altri insetti.

In caso di piccoli incidenti, infine, è bene avere con se un kit di pronto soccorso, e magari leggere qualche manuale per essere preparati in caso di emergenza.